Rifugio Alpino Malga Consèria 1848 slm

TREKKING IN GIORNATA

Ecco una selezione di gite ad anello della Val Campelle fattibili in giornata.



Laghi Lasteati
Facile e super panoramica escursione ai laghetti Lasteati, adatta anche ai più piccoli.
Dal rifugio per sentiero 326 fino al passo 5 Croci poi a destra per sentiero 326 fino al Passo Lasteati. Ritorno dal primo laghetto sulla destra si stacca una traccia (non segnata bianco rosso) che in discesa per prato e poi per bosco porta all'ex cimitero di guerra (croce in ferro) e di qui rientro al rifugio. Tempo totale del giro dal rifugio 2 ore e 30 min.

Lago e bivacco delle Buse Todesche
Facile e divertente escursione adatta anche ai più piccoli.
Dal rifugio per sentiero 326 verso l'ex cimitero di guerra (croce in ferro, 15 min), si piega a destra su sentiero pianeggiante fino al meraviglioso bivacco delle Buse Todesche e poco più avanti si raggiunge l'omonimo lago, meta ambita per immortalare indimenticabili tramonti soprattutto nel periodo autunnale. Tempo totale del giro dal rifugio andata e ritorno 2 ore e 30 min.

Cima Socede
Facile e panoramica escursione adatta anche ai piccoli.
Dal rifugio per sentiero 326 fino al passo 5 croci (30 min), imboccare il sentiero ben segnato a destra che tra i rododendri porta alla cima Socede (30 min dal passo). Sulla super panoramica cima è stato recentemente posto un precisissimo segna-cime e poco più in basso sono state ristrutturate delle trincee e dei baraccamenti della Grande Gruerra.
Per il rientro ci sono due possibilità: dai resti dei baraccamenti ristrutturati piegare subito a sinistra (paletto bianco rosso) e scendere fino a riprendere il sentiero 326 che, tenendo sempre la sinistra, riporta al passo 5 croci e di conseguenza al rifugio (tempo totale andata e ritorno circa 2 ore). Oppure, per i più allenati e con piede sicuro è possibile percorrere la dorsale del Socede. Effettuare questo percorso solo in assenza di neve e se si dispone di minime abilità tecniche (alcune facili roccette da scavalcare) e di capacità di orientamento. Dai baraccamenti ristrutturati continuare su traccia non segnalata ma ben evidente, prima in piano poi in discesa verso il primo dei laghetti Lasteati. Dal laghetto seguire la traccia che scende verso destra per prato e poi per bosco fino all'ex cimitero di guerra (croce in ferro) e di conseguenza al rifugio (tempo totale del giro dal rifugio andata e ritorno circa 3 ore).

Col di San Giovanni
Escursione facile e panoramica con vista a 360° dal massiccio di Cima d'Asta al Vanoi, dal Cauriol a Cima delle Stellune, dal Montalon alla Val Campelle.
Dal passo 5 croci a sinistra per versante erboso lungo le tracce della Grande Guerra (20 min).

Anello del Cengello
Escursione EE che occupa un'intera giornata, da effettuare in assenza di neve e ghiaccio (ultimo tratto ripido non segnato).
Dal passo 5 croci seguire il sentiero 326 fino a forcella Magna passando dal passo Lasteati (1 ora). Da forcella Magna per sentiero 373 che su mulattiera porta prima al bivacco Coro Sasso Rotto e poi ad una depressione tra le propaggini meridionali di cima Lasteati ed il Cengello (1 ora e 30 min). Da qui per evidenti tracce che portano a superare un iniziale gradone di rocce instabili che precendono il lungo piano inclinato che continua fino in vetta (30 min). E' possibile evitare la salita alla cima e continuare direttamente sulla mulattiera.
Per il rientro ripercorrere il percorso di salita fino al sentiero 373, proseguire a destra verso la forcella delle Buse Todesche (30 min), scendere sul versante opposto fino al bivio L36 e di qui per indicazioni bianco rosso verso il bivacco delle Buse Todesche (o del Cengello) e poi verso il rifugio.

NB: La descrizione qui sotto riporta il giro in senso inverso, più ampio rispetto a quello descritto sopra e senza toccare la Cima Cengello.



Traversata al rifugio Caldenave
PERCORSO BREVE: dal rifugio Consèria percorrere in discesa il sentiero delle Aie fino al laghetto dell'Aia del Buso. Di qui per forestale Nassere. Al termine della forestale (spiazzo) parte un comodo sentiero che porta direttamente al rifugio Caldenave (totale 2 ore).
PERCORSO MEDIO: dal rifugio Consèria per sentiero 326 fino all'ex cimitero di guerra (croce in ferro) e per sentiero pianeggiante sulla destra oltrepassando il bivacco ed il lago delle Buse Todesche (o del Cengello) fino al bivio L36. Dal bivio per sentiero 360 che passa per il baito Scagni ed i laghi della Val d'Inferno, fino al rifugio Caldenave. (totale circa 3 ore).
PERCORSO LUNGO: come il precendete fino al bivio L36. Anzichè imboccare il sentiero a destra percorrere in salita le Buse Todesche fino all'omonima forcella per sentiero 360. Imboccare il sentiero 373 verso Forcella Orsera e di qui ridiscenderne la valle (tratto ripido con cordino metallico poi per sfasciumi) con nevaio (sent. 373B) fino alla torbiera di Caldenave ed al rifugio. (totale circa 4 ore).

Lago delle Stellune
Escursione remunerativa con possibile salita di cima Stellune.
Dal passo 5 Croci per forestale fino a malga Val Cion e di qui fino all'omonimo passo. Dal passo per sentiero 318 passando per i laghi di Rocco (o delle Buse) fino a forcella Valsorda ed in 20 min alla forcella Val Moena dalla quale si ha una meravigliosa vista sul lago delle Stellune (con digressione è possibile raggiungerlo).

Lago Nassere
Facile escursione adatta anche ai piccoli con allenamento.
Dal rifugio Consèria per sentiero 326 fino all'ex cimitero di guerra (croce in ferro) e per sentiero pianeggiante sulla destra oltrepassando il bivacco ed il lago delle Buse Todesche (o del Cengello) fino al bivio L36. Di qui per sentiero 360 si raggiugne il lago Nassere passando per il Baito Scagni. Rientro dal sentiero dei Nomadi che costeggia in parte il lago, arrivo al rifugio Carlettini.

LAGHI DI ROCCO


SENTIERO DELLA MEMORIA


LAGO E FORCELLA MONTALON